Gioielli

Cognomi da indossare: Gioielli

Molti cognomi sono legati ai gioielli e ai materiali preziosi. Che si tratti di Collana o di Spilla, d'Argento o Diamante, l'oreficeria è una grande fonte d'ispirazione!

Nel nostro Paese ci sono molti cognomi preziosi e davvero non potrebbe essere altrimenti visto il successo dell’oreficeria Made in Italy nel mondo. Se Bracciale (106) è per una volta più popolare di Collana (13), una parure di classe non può essere completa senza Orecchini (54) o una Spilla (26) magari con Cammeo (12). Senza dimenticare che il giusto Anello (409) - Vera (57) o Solitario (39) che sia - è essenziale per mettere in risalto le mani o che Diadema (9) e Tiara (2) sono perfette per un look un po’ vintage.

Certo esistono anche degli aspetti più pratici e l’abilità di un Orefice (744) si vede proprio dalla sua capacità di scegliere la migliore Catena (734) per un Collier (1) o nel valorizzare un braccialetto con la Maglia (236) perfetta… senza dimenticare quel Fermaglio (1) fondamentale per chiuderlo in tutta sicurezza. Allo stesso modo un Orologio (28) ha bisogno di Cassa (85), Quadrante (15) e Cinturino (4) per funzionare al meglio.

La maggior parte dei cognomi-gioiello, però, sono legati agli elementi che servono per la sua realizzazione. A cominciare dai metalli preziosi come Oro (190), Argento (511) e Platino (30), per proseguire con la Gemma (514) che li adorna. Almeno per questa volta, però,  Rubino (2743) e Granato (662) sono più popolari persino di Diamante (170), Zaffiro (77), Topazio (51) e Smeraldo (42). Se aggiungiamo anche Corallo (659), Perla (263), Ambra (154) e minerali come Quarzo (11) - e le sue varietà  tra cui spiccano Agata (28) e Ametista (2) - Diaspro (15) e Giada (67) c’è davvero tutto l’occorrente per creare i gioielli che sogniamo.

Ma dove sono distribuiti questi cognomi? Quasi tutti sono sovraregionali, ma alcuni sono più radicati in zone specifiche. Rubino, ad esempio, è presente soprattutto nell’Italia meridionale (anche se esistono nuclei consistenti in Piemonte e Lombardia), Argento è prevalentemente siciliano mentre Catena si localizza nella zona tra Lazio e Marche. Granato è campano, Giada esiste quasi solo in Veneto e Orecchini sconfina dall’Umbria in Emilia Romagna, Toscana e Lazio.

Dal punto di vista del significato, quanti cognomi sono davvero legati al mondo dei gioielli e delle pietre rare? Diamante potrebbe derivare dal nome proprio che a sua volta rappresentava un augurio per il nascituro di avere le virtù della gemma - il cui nome viene a sua volta dal greco adamas, ovvero indomabile. Lo stesso vale per Rubino - dal nome medievale Rubinus o Cherubino - o per Smeraldo, la cui variante Smeralda originerebbe dallo spagnolo Esmeralda.
Altri cognomi sarebbero legati, invece, a un toponimo come per Catena oppure a una professione - come nel caso di Argento che indicava l’ argentiere o di Corallo e di Granato dove serviva a mettere in risalto il commercio di melograni svolto della famiglia (ma anche una caratteristica fisica come i capelli o la carnagione tendente al rosso).