Guida redazionale allo smaltimento dei rifiuti a Torino

Chi lo può richiedere

Residenti o domiciliati.La Città di Torino affida il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani all’azienda pubblica Amiat S.p.A. A seconda delle zone avviene tramite bidoni in strada o porta a porta. Fonte : http://www.amiat.it.Numero verde: 800.010277.

Campane e contenitori con il coperchio blu: VETRO E LATTINE

La raccolta differenziata del vetro a Torino è abbinata alla raccolta delle lattine e di tutti gli imballaggi metallici.Cosa mettere nei cassonetti per la raccolta di vetro, alluminio ed acciaio:- barattoli, bottiglie e vasetti di vetro - chiusure metalliche per vasetti di conserve (confetture, miele, passate di pomodoro) - tappi a corona e tappi per bottiglie di olio, vino, liquori e bibite - lattine per le bevande e per l’olio - tubetti vuoti in alluminio per conserve e cosmetici - le bombolette spray per alimenti e prodotti per l’igiene personale - contenitori, vaschette e scatolette per la conservazione ed il congelamento dei cibi (scatole di legumi, pelati, tonno, alimenti per animali, pasti pronti, alcune bevande e caffè) - scatole in acciaio (di biscotti, cioccolatini e caramelle, dolci e liquori) - foglio di alluminio da cucina, involucri per il cioccolato o coperchi dello yogurt. Cosa NON mettere nei cassonetti per la raccolta di vetro, alluminio e acciaio:tutto ciò che non è imballaggio, in particolare- vetri per finestre, specchi - oggetti di ceramica e porcellana - lampadine e tubi al neon - barattoli con resti di colori o vernici - stoviglie in vetro e/o pyrex.

Cassonetti stradali: ABITI USATI

Si raccolgono:abiti, maglieria, biancheria, cappelli, coperte, borse, scarpe, accessori per l’abbigliamento.

Cassonetti marroni o verdi con il coperchio marrone: RIFIUTO ORGANICO

Cosa mettere: gli avanzi alimentari (es.: bucce di frutta, scarti di verdura, ecc.), carne e ossi, pesce e lische, fondi di caffè, bustine di tè e tisane, fiori, foglie, erba, tovagliolini e fazzoletti di carta, stuzzicadenti. Cosa NON mettere:liquidi, tessuti e pannolini di carta, lettiere per cani e gatti, gusci delle cozze o frutti di mare in genere.La raccolta differenziata della frazione organica non è attiva su tutta la città. I rifiuti organici devono essere raccolti all'interno di sacchetti compostabili certificati: sacchetti in carta o sacchetti in plastica biodegradabile e compostabile.

Contenitori con il coperchio grigio o sacchi semitrasparenti forniti da Amiat: PLASTICA

Nei cassonetti o nei sacchi di raccolta della plastica occorre conferire esclusivamente imballaggi, ed in particolare:- Bottiglie di plastica dell'acqua, delle bibite - Tappi di plastica - Flaconi/dispensatori di maionese, salse, creme, sciroppi - Flaconi di shampoo, bagnoschiuma, cosmetici o altri prodotti per l'igiene della persona - Flaconi di detersivi, saponi, prodotti per l'igiene della casa, acqua distillata - Confezioni barattoli e scatole (se non accoppiate con altro materiale) - Confezioni sagomate in plastica per uova - Confezioni per pile, per articoli da ferramenta, per articoli di cancelleria, ecc. - Vasetti di yogurt e latticini vari - Vaschette in plastica utilizzate nei banchi di gastronomia dei supermercati - Vaschette in plastica per carne, pesce, verdure o altri alimenti - Vaschette per alimenti o imballaggi per piccoli elettrodomestici di polistirolo espanso - Confezioni in plastica trasparente per pasta fresca, formaggi - Confezioni di merende, dolci e crackers - Buste e sacchetti in plastica per pasta, per patatine, per caramelle, per surgelati - Buste o scatole in plastica per maglie, cravatte, calze, biancheria o altri capi di abbigliamento - Barattoli in plastica che contengono salviette umide, creme o altri cosmetici - Contenitori in plastica per rullini fotografici - Borse della spesa (potete utilizzarle anche come sacchetti per i rifiuti indifferenziati) - Cellophane ed altre pellicole per imballaggio - Reti per frutta e verdura (ad esempio quelle di limoni, arance, cipolle) - Cassette per prodotti ortofrutticoli (se in piccole quantità, altrimenti utilizzare l’ecocentro). Cosa NON mettere nei cassonetti o nei sacchi della raccolta plastica (anche se possono essere costituiti da materiale plastico, ma non sono imballaggi):- Piatti, bicchieri, posate - Giocattoli - Appendiabiti - Prodotti in gomma (tubi, oggetti vari ecc.) - Borse e zainetti - Bidoni e cestini portarifiuti - Spazzolini e rasoi - Accendini - Imballaggi in cui la plastica è accoppiata ad altri materiali (plastica e alluminio, plastica e carta) - Siringhe - Articoli casalinghi (mestoli, tazze ecc.) - Complementi d'arredo - Posacenere e portamatite - Cartelle porta documenti - Componentistica ed accessori per auto - Musicassette e videocassette - Bacinelle - Tutti quegli imballaggi che contengono residui di sostanze pericolose (vernici, colle, ecc.).

Ecocentro Amiat: RIFIUTI ELETTRICI ED ELETTRONICI

I Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE), sono rifiuti pericolosi provenienti da prodotti tecnologici come elettrodomestici, computer ed elettroutensili non più funzionanti o obsoleti.Per semplicità citiamo di seguito alcuni esempi di RAEE:Cellulari e relativi accessori, calcolatrici, elettrodomestici, aspirapolvere ed apparecchiature varie per la pulizia, frigoriferi, lavatrici, stereo, walkman, trapano, saldatore, seghe elettriche, macchine per cucire, giocattoli elettrici, apparecchiature sportive con componenti elettrici o elettronici, asciugacapelli, spazzolini da denti elettrici, rasoi elettrici, sveglie, orologi da polso, bilance, computer, stampanti, fax, telefoni, apparecchi radio, apparecchi televisivi, videocamere, videoregistratori, videogiochi, registratori hi-fi, apparecchiature di illuminazione.In caso di elettrodomestici di grandi dimensioni, puoi inoltre richiedere il ritiro gratuito a domicilio, telefonando al numero Numero Verde Amiat 800017277.

Ecocentro Amiat: RIFIUTI INGOMBRANTI

Sono considerati rifiuti ingombranti:elettrodomestici (frigoriferi, lavatrici...) , mobili, materassi e reti, quadri, specchi, sanitari, ceramiche, stucchi e tappezzerie, rifiuti inerti derivanti da piccole manutenzioni domestiche (macerie), manufatti in ferro e legno (grate, balaustre, termosifoni, porte...), sfalci e potature, giocattoli voluminosi, apparecchi elettronici (TV, PC, fax, stereo, cellulari...), bombole del gas vuote, cocci, pneumatici e cerchioni, strumenti musicali, sci... Modalita' di conferimento: A Torino, ogni privato cittadino che debba disfarsi di un vecchio mobile o di un elettrodomestico può:1) chiedere il ritiro del mobile o dell’elettrodomestico usato al rivenditore se ne acquista uno nuovo; nel caso degli elettrodomestici il rivenditore è sempre tenuto per legge a ritirare gratuitamente l’apparecchio usato a fronte dell’acquisto di uno nuovo;2) portare il mobile o l’elettrodomestico direttamente all’ecocentro più vicino a casa;3) telefonare al Numero Verde Amiat 800-017277 per concordare le modalità di ritiro gratuito a domicilio. In questo caso l’ingombrante deve essere portato a piano strada solo nel giorno fissato per il ritiro. Il ritiro a domicilio non è previsto per piccoli elettrodomestici, utensili elettrici, altri apparecchi elettrici ed elettronici. I sanitari possono essere ritirati a domicilio in un massimo di 2 pezzi.

Cassonetti gialli o con il coperchio giallo: CARTA E CARTONE

La raccolta differenziata di carta e cartone è di tipo domiciliare in tutta la città di Torino.Cosa mettere nei cassonetti di raccolta della carta:giornali e riviste, tabulati e fotocopie, carta da pacchi, imballaggi in carta e cartoncino in genere, sacchetti di carta, scatole e scatoloni in cartone (anche ondulato), cartone per bevande (quali latte, succhi di frutta e vino), tetrapak, bicchieri di carta per asporto di liquidi e scatolette per alimenti (es. popcorn), detersivi e scarpe, carta per usi grafici e da disegno, libri, quaderni e opuscoli, astucci e fascette in cartoncino, Cosa NON mettere nei cassonetti di raccolta della carta:carta sporca, carta oleata o plastificata, carta chimica dei fax, piatti di carta, carta autocopiante, carta con residui di colla, sacchetti di plastica, polistirolo, pellicola.

Cassonetto stradale o bidone verde: RIFIUTO INDIFFERENZIATO (NON RECUPERABILE)

Cosa mettere nei cassonetti dell’indifferenziato:giocattoli rotti, CD/DVD, oggetti in gomma, spugne sintetiche, pannolini ed assorbenti, piatti e posate in plastica, lettiere ed escrementi di animali, mozziconi di sigarette e cenere, polvere, rifiuti composti da più materiali diversi (es. spazzole e spazzolini da denti, lamette da barba), imballaggi e rifiuti sporchi di residui alimentari, biro, pennarelli, in genere tutto quello che non può andare nei contenitori della raccolta differenziata.