Ricorso per Multa effettuata con Autovelox

Chi lo può richiedere

Può fare il Ricorso per Multa effettuata con Autovelox qualunque proprietario o conducente di un veicolo, al quale è stata contestata la violazione, presentandosi al Prefetto competente nel Comune in cui si è commessa l'infrazione o dal Giudice di pace.

Condizioni per il rilascio

Per il ricorso ci si può rivolgere al Prefetto oppure al Giudice di Pace, ricordando che:- non si può fare ricorso ad entrambi;- non bisogna pagare la multa se si intende ricorrere;- i residenti in Italia hanno 30 giorni dalla notifica per posta o consegna del verbale per presentare il ricorso al Giudice di Pace, mentre i residenti all’estero ne hanno 60;- i termini per presentare ricorso al Prefetto sono 60 giorni dalla notifica o consegna del verbale, sia per i residenti in Italia, sia per i residenti all’estero.Il ricorso va presentato od inviato allo stesso organo accertatore che ha redatto il verbale (Polizia Locale, o Polizia Stradale, o altro) tramite raccomandata con avviso di ricevimento. L'organo accertatore provvederà a trasmettere il ricorso all'Ufficio Territoriale del Governo.

Cosa è necessario fare

Il Ricorso si può presentare in due modi: - Al Prefetto competente. Si può fare senza l'ausilio di un legale. Il Ricorso va redatto in carta libera e può essere presentato personalmente alla Prefettura oppure spedito a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, corredato di una copia del ricorso e di una copia del verbale. Il Prefetto può decidere il ricorso entro un termine complessivo di 180 giorni dalla ricezione del ricorso all'organo accertatore, oppure 210 giorni se il ricorso venne spedito dal ricorrente direttamente all'Ufficio Territoriale del Governo. Il Prefetto può respingere il ricorso: entro 210 giorni, con un’ordinanza motivata con la quale ingiunge il pagamento di una somma non inferiore al doppio della sanzione minima per la violazione, più le spese del procedimento; accogliere il ricorso: entro 210 giorni, dispone l’archiviazione degli atti, comunicandola all’ufficio o comando cui appartiene l’organo accertatore, il quale ne dà notizia ai ricorrenti entro i successivi 150 giorni.Per ricorso al Giudice di Pace: entro 30 giorni dalla notifica presentare tre copie più l'originale del ricorso e l'originale del verbale. Il Giudice fisserà l'udienza e il ricorrente dovrà essere presente. Il Ricorso può essere depositato in carta libera presso la Cancelleria del Giudice di Pace oppure spedito tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. Si può fare ricorso al giudice di Pace anche dopo l'ordinanza-ingiunzione del Prefetto, in questo caso il ricorso sarà nei riguardi della decisione del Prefetto.Se il verbale è stato consegnato su strada, i termini per fare ricorso decorrono dal giorno successivo alla data dell’infrazione; se il verbale è stato inviato tramite posta, i termini decorrono dal giorno successivo alla data in cui il verbale si considera notificato.

Quanto costa

Fare ricorso al Giudice di Pace costa 43 euro per le multe fino a 1.033 euro. Per multe fino ai 1100 euro si deve aggiungere un bollo da 27 euro, e così via in proporzione al valore della multa. Nel caso in cui venga accettato il ricorso, le spese vengono restituite. Il ricorso al Prefetto è gratuito, ma la multa raddoppia se non viene accettato.

Tempi per il rilascio

Entro 150 giorni il Prefetto deve notificare l'ordinanza di accoglimento o rigetto del ricorso. Il giorno dell'udienza, in genere, viene deciso dopo circa due settimane, mentre l'udienza stessa avviene dopo qualche mese.

Validità

Il Ricorso al Prefetto deve essere fatto entro 60 giorni dalla notifica del verbale; entro 30 giorni al Giudice di Pace.

Trova dove fare questo documento a

cambia località