Cancellazione Società al Registro delle Imprese

Chi lo può richiedere?

I liquidatori della socetà, gli intermediari, dottori e ragionieri commercialisti iscritti all'ordine.

Quali sono le condizioni per il rilascio?

Prima di cancellarsi, dovranno procedere con la fase dello scioglimento e della liquidazione, le cui cause vengono stabilite dalla legge. Lo scioglimento di una società può verificarsi per deliberazione dell’assemblea oppure per volontà di tutti i soci. La procedura di liquidazione nelle società di persone è invece una fase meramente facoltativa, alla quale i soci possono rinunciare attestando in atto l’insussistenza di eventuali ulteriori attività e passività a carico della società, ovvero di beni sociali da ripartire.In seguito al suo scioglimento ed eventuale liquidazione, la società sarà cancellata dal Registro Imprese e cesserà formalmente la sua esistenza. Alla cancellazione della società si può giungere anche a seguito dell’avvio di una particolare procedura stabilita dall’autorità giudiziaria, attivata in caso di dissesto economico dell’imprenditore commerciale e finalizzataa fornire adeguata tutela ai creditori dell’impresa. Gli esempi più frequenti sono: fallimento, concordato preventivo, liquidazione coatta amministrativa, amministrazione straordinaria speciale.Occorre munirsi di: Dispositivo di Firma Digitale; Casella PEC (Posta Elettronica Certificata). Software di compilazione e invio, in alternativa: Comunica Starweb per la compilazione e l'invio; Fedra per la compilazione e ComUnica per l'invio o altre soluzioni di mercato. Fonte: www.registroimprese.it.

Cosa è necessario fare?

Occorre presentare la richiesta in modalità telematica al Registro Imprese della competente Camera di Commercio, predisponendo una pratica di Comunicazione Unica così composta: modello di Comunicazione Unica (dati del richiedente, oggetto della comunicazione e riepilogo delle richieste ai diversi enti); modello per il Registro delle Imprese. Se la variazione coinvolge altri Enti, va integrata con: modello per l’Agenzia delle Entrate; modello per l’INPS (Istituto Nazionale della Previdenza Sociale); modello per l’INAIL (Istituto nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro); SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) per il SUAP (Sportello Unico delle Attività Produttive).

Quanto costa?

I costi sono variabili a seconda del tipo di impresa. Se per la chiusura dell’attività ci si avvale di un professionista, come per esempio un commercialista o altro consulente fiscale, si dovrà corrispondere il suo compenso.

Quali sono i termini?

La legge non prevede un termine entro il quale il predetto obbligo deve essere assolto, ma è evidente che per informare i terzi sull'avvenuta estinzione della società occorre provvedere con tempestività.

Trova dove fare questo documento a

cambia località