Pensione di Inabilità

Chi lo può richiedere

Può richiedere la Pensione d'Inabilità l'invalido civile, di età compresa tra i 18 e i 65 anni, a cui sia stata riconosciuta l’assoluta e permanente impossibilità di svolgere qualsiasi attività lavorativa (percentuale di invalidità al 100%) e che si trovi in stato di bisogno economico, prendendo in considerazione solo il reddito personale. FONTE: http://www.inps.it

Condizioni per il rilascio

Al richiedente deve essere stata riconosciuta una inabilità lavorativa totale e permanente (pari al 100%); deve avere un'età compresa tra i 18 e i 65 anni; deve avere cittadinanza italiana e residenza sul territorio nazionale; essere cittadino UE residente in Italia, o essere cittadino extracomunitario in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo; disporre di un reddito annuo personale non superiore a quanto stabilito annualmente per legge.

Cosa è necessario fare

La domanda può essere inoltrata esclusivamente in via telematica attraverso il web, ovvero il portale dell’Istituto, www.inps.it entro 90 giorni dalla data del rilascio del certificato medico tramite PIN personale, oppure attraverso il Patronato o le Associazioni di categoria. Alla domanda va allegata la certificazione medica.

Quanto costa

La richiesta è gratuita.

Tempi di rilascio

La pensione di inabilità decorre dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda, se risultano soddisfatti tutti i requisiti sia sanitari che amministrativi richiesti. La pensione viene erogata in 13 mensilità ed è compatibile con l'indennità di accompagnamento e con tutte le pensioni percepite a titolo di invalidità.

Validità

La pensione di inabilità può essere soggetta a revisione. Non si trasforma automaticamente in pensione di vecchiaia, ma devono essere presenti i requisiti di età e contributivi, per fare domanda all'ente. La pensione di inabilità è reversibile ai superstiti.Si consiglia di consultare il portale dell’Inps: www.inps.it, per informazioni più dettagliate.