Detraibilità del 19% ai fini Irpef sulle spese di acquisto di mezzi di locomozione per disabili

Chi lo può richiedere

Possono usufruire delle agevolazioni per il settore auto riservate ai disabili, nelle categorie individuate per legge, i non vedenti e i sordi, i disabili con handicap psichico o mentale titolari dell’indennità di accompagnamento, i disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni, i disabili con ridotte o impedite capacità motorie. Le agevolazioni sono riconosciute solo se i veicoli sono utilizzati in via esclusiva o prevalente a beneficio delle persone disabili.Le agevolazioni riguardano: le autovetture, gli autoveicoli per il trasporto promiscuo, gli autoveicoli specifici, gli autocaravan, le motocarrozzette (esclusi i non vedenti e i sordi), i motoveicoli per trasporto promiscuo (esclusi i non vedenti e i sordi), i motoveicoli per trasporti specifici (esclusi i non vedenti e i sordi). FONTE: http://www.agenziaentrate.gov.it

Condizioni per il rilascio

La richiesta del rimborso dell'Irpef deve essere fatta all'atto della presentazione della dichiarazione dei redditi, indipendentemente dal possesso di patente di guida sia da parte del disabile che del familiare che ha fiscalmente a carico il disabile. Il disabile richiedente non deve avere diritto alle agevolazioni solo sui veicoli adattati, per i quali la documentazione da presentare è differente. La detrazione può essere riferita oltre che agli autoveicoli destinati ai disabili, nuovi o usati, senza limiti di cilindrata, anche ai seguenti veicoli: motocarrozzette, autoveicoli o motoveicoli per uso promiscuo, o per trasporto specifico del disabile, autocaravan. L’esenzione spetta per un solo veicolo che potrà essere scelto dal disabile, nel limite di importo di euro 18.075,99. Restano esclusi dall'esenzione gli autoveicoli intestati ad altri soggetti, pubblici o privati (come enti locali, cooperative, società di trasporto, taxi polifunzionali, ecc.).

Cosa è necessario fare

In fase di dichiarazione dei redditi si deve presentare la seguente documentazione. Copia della certificazione medica attestante sia lo stato di handicap o di invalidità sia il tipo di patologia da cui è affetto il disabile ovvero: - Per i disabili con ridotte o impedite capacità motorie deve essere indicata la natura motoria della disabilità.- Per i disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o pluriamputati è necessario che nella certificazione sia riconosciuta la situazione di accertata gravità, con menomazioni a carattere permanente. L’invalidità deve essere certificata da una Commissione medica pubblica, o da una Commissione diversa solo in caso di perdita di entrambi gli arti superiori. - Per i disabili psichici o mentali è necessario che nella certificazione sia riconosciuta la situazione di accertata gravità tale da aver determinato il riconoscimento del diritto alla "indennità di accompagnamento". In questo caso si dovrà presentare anche copia di tale certificato. L’invalidità deve essere certificata da una Commissione medica pubblica. -Per i disabili ciechi o sordi l’invalidità/handicap può essere certificata anche con verbali di altre Commissioni mediche pubbliche (per lavoro, di guerra, ecc.) diverse dalla Commissione ASL prevista dalla L. 104/1992. Inoltre: - Fattura, ricevuta o quietanza dell’acquisto del veicolo e/o delle relative riparazioni e adattamenti. - Copia della carta di circolazione del veicolo. Per i disabili con ridotte o impedite capacità motorie è necessario che risultino gli adattamenti necessari al trasporto o, per i titolari di patente, i dispositivi di guida applicati al veicolo. Per i veicoli dotati di solo cambio automatico occorre presentare anche copia della prescrizione della Commissione Medica Locale, ai sensi dell’art.119 del Codice della Strada. In aggiunta si dovranno presentare: - nel caso in cui entro il quadriennio si sia già beneficiato dell’agevolazione per un altro veicolo, si dovrà aggiungere la copia del certificato di cancellazione del veicolo rilasciato dal Pubblico Registro Automobilistico.- nel caso di veicoli dotati di solo cambio automatico, è necessaria la copia della prescrizione della Commissione Medica Locale, - nel caso di veicolo non intestato al disabile, è necessaria la copia della documentazione o dichiarazione sostitutiva di certificazione che attesti che il disabile è fiscalmente a carico dell’intestatario del veicolo.

Quanto costa

Gratuito.

Tempi di rilascio

Si può fruire dell'intera detrazione per il primo anno oppure si può optare, alternativamente, per la sua ripartizione in quattro quote annuali di pari importo.

Validità

La detrazione compete una sola volta (cioè per un solo veicolo) nel corso di un quadriennio, decorrente dalla data di acquisto. È possibile riottenere il beneficio per acquisti effettuati entro il quadriennio, qualora il primo veicolo beneficiato risulti precedentemente cancellato dal Pra. In caso di furto, la detrazione per il nuovo veicolo che venga riacquistato entro il quadriennio spetta al netto dell'eventuale rimborso assicurativo, sempre entro il limite di 18.075,99 euro.