Assegno ordinario di invalidità

Chi lo può richiedere

L’assegno ordinario di invalidità è una prestazione economica, erogata a domanda e non reversibile, in favore di coloro la cui capacità lavorativa è ridotta a meno di un terzo a causa di infermità fisica o mentale. Hanno diritto all'assegno di invalidità i lavoratori:- dipendenti; - autonomi (artigiani, commercianti, coltivatori diretti,coloni e mezzadri); - iscritti ad alcuni fondi pensioni sostitutivi ed integrativi dell’assicurazione generale obbligatoria.In caso di diritto all'assegno, non è richiesta la cessazione dell'attività lavorativa.FONTE: http://www.inps.it

Condizioni per il rilascio

E’ necessaria la riduzione della capacità lavorativa a meno di un terzo a causa di infermità o difetto fisico o mentale.Inoltre, il richiedente deve avere versato almeno 260 contributi settimanali (ovvero cinque anni di contribuzione e assicurazione) di cui 156 (ovvero tre anni di contribuzione e assicurazione) nel quinquennio precedente la data di presentazione della domanda.

Cosa è necessario fare

La domanda può essere inoltrata esclusivamente in via telematica attraverso uno dei seguenti canali: - Web – avvalendosi dei servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell’Istituto, www.inps.it;- telefono – chiamando il CONTACT CENTER integrato da rete fissa al numero gratuito 803164 o da rete mobile al numero 06164164 (costo secondo tariffa del proprio gestore telefonico);- PATRONATI e tutti gli intermediari dell’Istituto - usufruendo dei servizi telematici offerti dagli stessi.Alla domanda deve essere allegata la certificazione medica (mod. SS3).

Quanto costa

La richiesta è gratuita.

Tempi di rilascio

L'assegno ordinario di invalidità decorre dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda, se risultano soddisfatti tutti i requisiti sia sanitari che amministrativi richiesti.

Validità

L’assegno ha validità triennale. Può essere confermato su domanda presentata dall'interessato entro la data di scadenza. Dopo tre riconoscimenti consecutivi, l'assegno di invalidità viene confermato automaticamente. L'assegno ordinario di invalidità, al compimento dell'età pensionabile e in presenza di tutti i requisiti, viene trasformato d'ufficio in pensione di vecchiaia. Per maggiori informazioni si consiglia di consultare il sito dell'Inps: http://www.inps.it.