Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio

Chi lo può richiedere?

Può richiedere la Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio qualunque cittadino maggiorenne che sia a diretta conoscenza di situazioni, fatti, qualità personali riferite a se stesso o ad altri soggetti.

Quali sono le condizioni per il rilascio?

Le Dichiarazioni Sostitutive di Atto Notorio non possono contenere manifestazioni di volontà (in questo caso ci si deve rivolgere ad un notaio) e deleghe configuranti una procura. Non si può utilizzare tale dichiarazione nemmeno per certificati medici, veterinari, di origine, di conformità , di marchi e brevetti. Può essere utilizzata esclusivamente nei rapporti con: le pubbliche amministrazioni; i gestori di servizi pubblici (poste, enel, telecom, ecc..); i privati che lo consentono.

Cosa è necessario fare?

E' necessario presentarsi davanti ad un funzionario competente a ricevere la documentazione o ad un ufficiale dell'anagrafe muniti di un documento di riconoscimento valido o copia di esso. La dichiarazione è sottoscritta dall'interessato in presenza del dipendente addetto ovvero sottoscritta e presentata all'ufficio competente, unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore. E' ammessa la presentazione anche via fax, per via telematica o a mezzo posta.Per gli stranieri non comunitari è necessario presentarte passaporto e permesso di soggiorno, mentre per gli stranieri comunitari basta il passaporto o altro documento d'identità valido. Per i minori la dichiarazione è resa dal genitore munito di documento d'identità valido. Per gli interdetti, la dichiarazione è resa dal tutore munito di documento d'identità valido.

Quanto costa?

Per le dichiarazioni sostitutive di atto notorio che prevedono l'autenticazione della sottoscrizione, è necessario pagare l'imposta di bollo da 16,00, tranne nei casi di esenzione previsti dalla legge. L'autentica è prevista per le dichiarazioni da presentare a privati e per le domande che richiedono la riscossione di benefici economici (pensioni e contributi, ecc.) da parte di altre persone. Per presentare le dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà alle Amministrazioni e ai Servizi Pubblici la firma non deve essere autenticata. È sufficiente firmarle davanti al dipendente addetto a riceverle oppure presentarle o inviarle allegando la fotocopia di un documento di identità. Sono previsti i costi, variabili, dei diritti di segreteria.

Quali sono i tempi per il rilascio?

Il rilascio è immediato.

Per quanto tempo è valido?

La dichiarazione vale generalmente 6 mesi dalla data di rilascio, salvo che norme di legge o regolamentari non dispongano una validità superiore. Se i documenti che sostituisce hanno validità maggiore, avrà la stessa validità di essi. Hanno validità illimitata le dichiarazioni sostitutive che attestano stati e fatti personali che non sono soggetti a modificazioni (certificati di nascita, di morte, titoli di studio, ecc.).

Trova dove fare questo documento a

cambia località