Richiesta di Cambio Nome e Cognome per Maggiorenni

Chi lo può richiedere

Può fare Richiesta di Cambio Nome o Cognome qualunque cittadino italiano che abbia l'esigenza di cambiare il proprio nome/cognome perché ridicolo, vergognoso o perché rivela l'origine naturale o per motivi diversi da quelli sopraindicati.

Condizioni per il rilascio

Nel caso di Nome o Cognome Ridicolo o Rivelante Origine Naturale, l'autorizzazione è a carico del Prefetto. Negli altri casi, il cambiamento deve essere autorizzato dal Ministro dell'Interno, tramite apposita istanza da inoltrare al Prefetto della Provincia in cui il richiedente ha la sua residenza.

Cosa è necessario fare

La persona interessata deve presentare la domanda in bollo indirizzata al prefetto della provincia di residenza o del luogo dove si trova l'atto di nascita, completa di dichiarazione sostitutiva di certificazione.Nella domanda si devono dichiarare:- le complete generalità;- il possesso della cittadinanza italiana;- la modifica che si vuole apportare o il cognome che si vuole assumere;- i motivi che caratterizzano la richiesta.L'interessato può sottoscrivere la domanda in presenza del dipendente della Prefettura addetto a riceverla oppure può inviarla tramite ufficio postale allegando copia di un documento di riconoscimento in corso di validità.Qualora la richiesta appaia meritevole di essere presa in considerazione il richiedente sarà autorizzato, con decreto del Prefetto, a far affiggere per trenta giorni consecutivi all'albo pretorio del comune di nascita e del comune di residenza attuale, un avviso contenente il sunto della domanda. Lo stesso decreto può prescrivere al richiedente la notifica del sunto della domanda a determinate persone.Chiunque ritenga di avere interesse, può fare opposizione al Prefetto non oltre il termine di trenta giorni dalla data dell'ultima affissione o notificazione.Trascorso questo termine il richiedente presenterà i seguenti documenti alla prefettura: - copia dell'avviso con la relazione che attesti la eseguita affissione e la sua durata;- prova delle eseguite notificazioni quando queste siano state prescritte. Il Prefetto, accertata la regolarità delle affissioni e vagliate le eventuali opposizioni potrà accogliere o respingere la domanda con apposito decreto.I decreti che autorizzano il cambiamento o la modifica del nome e/o del cognome per produrre i loro effetti devono essere trascritti, su richiesta degli interessati, presso gli uffici di stato civile del comune di residenza.

Quanto costa

Una marca da bollo di euro 16,00 da apporre sulla domanda di cambiamento del nome o del cognome nei casi previsti.Una marca da bollo di euro 16,00 da apporre sul decreto del Prefetto che autorizza le affissioni.Una marca da bollo di euro 16,00 da apporre sul decreto definitivo.Esenzione Fiscale: in tutti i casi di cambiamento di cognome perché ridicolo o vergognoso o perché rilevante origine naturale, la domanda, i provvedimenti, le copie relative, gli scritti e i documenti eventualmente prodotti dall'interessato sono esenti da ogni tassa.

Tempi per il rilascio

Considerati i trenta giorni per l'affissione della richiesta nell'albo pretorio, i tempi dipendono dall'ufficio presso il quale è stata fatta la domanda.

Validità

La validità è illimitata.

Trova dove fare questo documento a

cambia località