Permesso di Costruire

Chi lo può richiedere

Può richiedere il Permesso di Costruire presso lo Sportello dell'Edilizia del Comune territorialmente competente, qualunque cittadino titolare di un diritto reale (proprietà, usufrutto, uso, ecc.) sul bene immobile oggetto dell'intervento edilizio, ovvero dal titolare di un diritto personale compatibile con l'intervento da realizzare (es. rapporto di locazione - conduzione). Il permesso di costruire è necessario per gli interventi di nuova costruzione; gli interventi di ristrutturazione urbanistica; gli interventi di ristrutturazione edilizia (ristrutturazione cosidetta "pesante") . Le modalità, i tempi, i costi e la validità variano in ogni singolo Comune. Si consiglia dunque la verifica delle informazioni presso il Comune interessato.

Condizioni per il rilascio

Per richiedere il Permesso di Costruire è necessario avvalersi dell'opera di uno o più professionisti (geometra, perito edile, ingegnere, architetto) incaricati di redigere il progetto e iscritti al relativo albo professionale, che asseverino la conformità del progetto agli strumenti urbanistici, alle norme di sicurezza ed igienico sanitarie.

Cosa è necessario fare

E' necessario compilare l'apposito modulo di richiesta in bollo, indicando il tipo di opera che s'intende realizzare. Dovranno, indicativamente, essere allegati: un documento comprovante il titolo di proprietario o avente diritto; il codice fiscale; gli elaborati tecnici di progetto architettonico; la relazione tecnica descrittiva di conformità dell'intervento redatta da un tecnico abilitato; la relazione inerente al superamento barriere architettoniche; la relazione inerente alla conformità progettuale degli impianti tecnologici; la fascicolazione della documentazione fotografica sullo stato esistente dei luoghi; il fascicolo dei calcoli plano-volumetrici e delle tabelle per la verifica delle superfici aero-illuminanti; l'autocertificazione circa la conformità del progetto alle norme igienico-sanitarie; il computo metrico estimativo per il calcolo degli eventuali oneri concessori; la verifica e la documentazione delle dispersioni termiche dell'edificio; l'eventuale predisposizione della Relazione geologica o geotecnica eseguita da un tecnico abilitato. È comunque necessario fare riferimento alla modulistica predisposta da ciascun Comune, che potrebbe richiedere di allegare altri pareri o solo parte dei documenti.

Quanto costa

I costi sono fissati secondo tariffario comunale vigente. E' subordinato comunque al pagamento di oneri accessori commisurati al costo di costruzione dell'opera e alle spese di urbanizzazione. Il modulo di richiesta deve essere corredato da marca da bollo di euro 16,00.

Tempi per il rilascio

Entro 60 giorni dalla presentazione della domanda, il responsabile del procedimento (nominasto entro 10 giorni) esegue l'istruttoria ed acquisisce i pareri necessari, formulando una proposta di provvedimento. In caso di richiesta di modifiche o integrazioni, il proponente ha tempo 15 giorni per integrare la documentazione. Il permesso è rilasciato dal dirigente responsabile entro 30 giorni dalla proposta del responsabile del procedimento. Decorsi i termini per l'adozione del provvedimento conclusivo, la domanda si intende accolta (c.d. silenzio-assenso).

Validità

L'inizio dei lavori deve avvenire entro 1 anno dal rilascio del permesso e deve essere comunicato al Comune. I lavori devono essere ultimati entro 3 anni dall'inizio. Decorsi tali termini il permesso decade di diritto. Entrambi i termini possono essere prorogati con provvedimento motivato. Il ritiro del permesso deve avvenire, a cura degli interessati, entro 120 giorni dalla data di notifica dell'avviso di rilascio. Il permesso non ritirato nei termini decade.

Trova dove fare questo documento a

cambia località