Origine del cognome

Sei curioso di sapere qual è l'origine del tuo cognome? Vorresti scoprire come e quanto è diffuso in Italia? Consulta l'archivio di PagineBianche e cerca tutte le curiosità sul tuo cognome e quello dei tuoi amici.
Origine del cognome testa
Il cognome Testa si presenta con una diffusione generalizzata in tutte le regioni del nostro Paese. Per quel che riguarda le numerose varianti, tipica del Perugino, della Toscana, dell'Emilia e del Veronese, ma soprattutto della Lombardia, è la derivazione Testi (celebre è l'attore Fabio Testi), mentre un ceppo sondriese si può individuare per Testini, per altro abbastanza frequente anche in territorio bresciano. Testino si rintraccia, invece, in Liguria e nel Barese, ma non mancano ceppi nel Foggiano, a Cerignola. Testoni, d'altra parte, è piuttosto concentrato nella zona di Como e in quella di Sassari.

Tracce di una cognomizzazione simile si trovano, agli inizi del Quattrocento, nel Pavese, a proposito di un certo Georgius Testa figlio di Antonio De Testis. Non va dimenticato, inoltre, che la parola "testa" ha a che fare anche con il coccio (che in latina si chiama, appunto, "testa"); non è un caso che il colle Testaccio, nella Roma antica, vedesse una forte presenza di detriti in coccio. Potrebbe trattarsi, quindi, di un soprannome scherzoso, a indicare la testardaggine (che non a caso si chiama anche cocciutaggine) dei capostipiti possessori di tale cognome.

E' bene ricordare, infine, che già nel II secolo avanti Cristo esisteva un grammatico latino di nome Trebazio Testa.

Tra le varianti più curiose dell'origine del cognome si ricorda Testaferrata, diffuso soprattutto nella zona di Firenze e in provincia di Siracusa. Tale variante ha a che fare, evidentemente, con le protezioni e gli elmi utilizzati dai capostipiti in battaglia o al lavoro.

Visualizza su mappa la distribuzione del cognome testa