Origine del cognome

Sei curioso di sapere qual è l'origine del tuo cognome? Vorresti scoprire come e quanto è diffuso in Italia? Consulta l'archivio di PagineBianche e cerca tutte le curiosità sul tuo cognome e quello dei tuoi amici.
Origine del cognome porcu
Tra i cognomi italiani, Porcu è di certo tra quelli la cui area di diffusione non lascia dubbi: ben duemila e duecento persone portano questo cognome in Sardegna, in particolare al centro e al sud dell'isola. A causa di spostamenti di alcune famiglie nate in Sardegna, il cognome si è poi diffuso anche nel resto d'Italia, in particolare in Lazio, Piemonte, Lombardia e nel Nord in generale. Non è difficile immaginare che, probabilmente, molti si spostarono in cerca di fortuna e decisero poi di rimanere nelle regioni d'Italia industrializzate.

L'origine del cognome è molto discussa. Vi sono ben tre teorie che cercano di spiegare la storia del nome e tutte e tre sembrano valide. Una prima teoria vuole significato e origini del cognome in un appellativo, usato con tono dispregiativo, dato agli allevatori di maiali che venivano paragonati alle bestie che allevavano. Un vero e proprio insulto a chi veniva considerato sporco e selvatico come un animale da cortile. Un'origine umile che potrebbe spiegare le migrazioni dalla Sardegna al resto d'Italia. Altra possibile spiegazione sull'etimologia del cognome è che esso derivi da antenati latini e cioè dalla gens plebea Porcia, dalla quale discende anche il poeta Licinio Porcio. Ultima possibilità è che il cognome provenga sempre dalla tradizione latina ma che sia un patronimico: era comune tra i nobili, ma anche tra il popolo, aggiungere al proprio nome quello del padre, così da far conoscere la propria discendenza. Consultando gli archivi di araldica cognomi, si nota come, nel corso della storia, questa famiglia ebbe modo di riscattarsi. Nel 1777, Carlo Emanuele III, re di Sardegna, concedette a Giuseppe Michele Porcu, ai suoi figli e a tutti i discendenti maschi portanti lo stesso cognome i titoli di cavalieri e nobili e l'uso delle armi gentilizie. Altre famiglie recanti lo stesso cognome si distinsero, sempre a cavallo tra il secolo diciottesimo e diciannovesimo, in quanto divennero ricchi proprietari terrieri. Molti anche gli uomini di chiesa e gli intellettuali con questo cognome. Variazioni del cognome sono "Porcù" o "Di Porcu", meno diffuse rispetto al cognome Porcu e nate a causa di errori di trascrizione.

Visualizza su mappa la distribuzione del cognome porcu