Origine del cognome

Sei curioso di sapere qual è l'origine del tuo cognome? Vorresti scoprire come e quanto è diffuso in Italia? Consulta l'archivio di PagineBianche e cerca tutte le curiosità sul tuo cognome e quello dei tuoi amici.
Origine del cognome lombardo
L'origine del cognome Lombardo non deriva da un unico ceppo ma da alcuni diversi fra loro. Si tratta di uno di quei cognomi italiani molto diffusi e nella sua variante Lombardi è panitaliano. Lombardi è tra i 18 nomi più frequenti in Italia mentre Lombardo è al 79° posto nella graduatoria dei più usuali. Il cognome Lombardi designava alcuni nobili di Alessandria, Bologna, Modena, Napoli, Venezia e Verona invece Lombardo appartiene al ceppo siculo essendo particolarmente diffuso in Sicilia ma è comune anche in Calabria e se ne trovano in Lombardia e Piemonte. A tutt'oggi i Lombardo in Italia sono 8621.

Lombardini è tipico della Lombardia ma si trova anche nella zona di Cagliari mentre il significato e le origini di Lombardelli sono da ricercare in Toscana e nelle Marche. I ceppi originari del cognome Lombardo possono derivare dai toponimi come Alzano Lombardo, Bergamo, o Martirano Lombardo, Catanzaro, o indicare l'origine etnica, in questo caso Longobardo avrebbe il significato di "oriundo dell'Italia Settentrionale". La storia del nome Longobardo può essere legata anche ad una caratteristica fisica: "dalla barba lunga" (langa barda)o derivare dal mestiere di banchiere o mercante.

L'etimologia del cognome fa provenire Lombardo anche da un probabile soprannome diventato poi cognome nel XVI secolo. Consultando l'araldica dei cognomi Lombardo appartiene ad un nobile casato siciliano i cui componenti furono insigniti del titolo di baroni e duchi. Diversamente i Lombardo residenti nel Veneto erano prevalentemente Conti o detenevano l'antico titolo di Nobili.

Visualizza su mappa la distribuzione del cognome lombardo

Le località più cercate per il cognome Lombardo