Origine del cognome

Sei curioso di sapere qual è l'origine del tuo cognome? Vorresti scoprire come e quanto è diffuso in Italia? Consulta l'archivio di PagineBianche e cerca tutte le curiosità sul tuo cognome e quello dei tuoi amici.
Origine del cognome guglielmi
L'etimologia del cognome Guglielmi deriva dal nome germanico Willihelm, che trae significato e origini da wilja, volontà, e helma, elmo, ovvero colui che è protetto dalla volontà. Il nome è pervenuto in Italia per tradizione francone e si è diffuso nel Medioevo nelle forme latine e volgari di Guilihelmus, Guillelmus, Guilgelmus e Wilielmus. Dalla ricerca araldica dei cognomi risulta che la storia del nome della famiglia Guglielmi ha antiche origini toscane e nobiliari. La famiglia Guglielmi, insignita dei titoli di marchesi, nobili e patrizi, esercitò la carica di priore nella Firenze del XIII e XIV secolo con 14 componenti. Una casata molto illustre risale agli inizi del XVIII secolo, rappresentata dai marchesi Guglielmi di Montalto di Castro, di origini umbre (Norcia), che si trasferirono in seguito nel Lazio. Furono imparentati più volte con famiglie patrizie e alcuni di loro emigrarono in Inghilterra.

I Guglielmi giunsero a Civitavecchia nella seconda metà del XVIII secolo e, nel corso degli anni, incrementarono i loro possedimenti fondiari umbri, estendendo la loro proprietà da Montalto a Civitavecchia, fino alla Toscana. Acquistarono, inoltre, altri terreni nei pressi di Roma, come l'Isola Sacra teverina. La ricchezza della casata è documentata anche da un'inchiesta governativa del 1886, da cui scaturisce che la rendita fondiaria dei Guglielmi corrispondeva a un valore attuale di quasi 9 milioni di euro. Testimoniano il prestigio dell'origine del cognome Guglielmi, tra gli altri, lo splendido palazzo nobiliare ottocentesco presente a Roma in piazza SS. Apostoli e il castello del Marchese di Vulci, Giacinto Guglielmi, che si affaccia sul Trasimeno. Si racconta che Elena, figlia del Marchese Giacinto, appassionata di merletto, rese possibile la diffusione nel Trasimeno della tecnica a uncinetto del pizzo d'Irlanda. Nel 1904 la Marchesa Elena fece giungere una maestra irlandese di merletto, affinchè insegnasse la tecnica alle ragazze del paese (Isola Maggiore), fondando una scuola. Come altri cognomi italiani di antiche origini, Guglielmi e le sue varianti Guglielmini e Guglielmetti, è diffuso in tutta la penisola, sopratutto in Veneto, Puglia, Toscana e Lazio.

Visualizza su mappa la distribuzione del cognome guglielmi