Origine del cognome

Sei curioso di sapere qual è l'origine del tuo cognome? Vorresti scoprire come e quanto è diffuso in Italia? Consulta l'archivio di PagineBianche e cerca tutte le curiosità sul tuo cognome e quello dei tuoi amici.
Origine del cognome giglio
Dallo studio dell'etimologia dei cognomi italiani puoi risalire all'origine del cognome Giglio ricercandone significato e origini nel Lazio. Il cognome si è poi diffuso in Campania, in Calabria e così via per tutta la penisola italiana. La storia nome è ricavabile, per questo cognome in particolare, dall'araldica cognomi che narra di discendenze nobili presenti in Emilia Romagna, nel Lazio ed in Sicilia. Nel Lazio, in particolare a Roma, si formò la nobile ed antica famiglia Lilio da cui derivano i cognomi Giglio e Di Giglio. Approfondendo significato e origini della parola Giglio potrai scoprirne il senso nel riferimento al fiore del giglio bianco. Attualmente sono quasi 4.000 le persone che portano questo cognome, con maggior concentrazione a Roma. La variante del cognome in Gigli è presente nel centro Italia, in particolar modo nelle Marche e in Toscana. Giglia, invece, ha origini ad Agrigento e potrebbe derivare da una località di nome Giglius, insediamento dei romani in Libia. La storia nome è stata studiata anche da chi sostiene, invero, che il cognome Giglio fu rilevato per la prima volta in atti di matrimonio e di nascita rintracciabili in Calabria, registrati nel 1823 a San Marco Argentano, così come alla base dell'origine del cognome ci fu un ritrovamento di alcune deliberazioni dal consiglio comunale che denunciano il mancato pagamento di una fida riguardante il bestiame.

Visualizza su mappa la distribuzione del cognome giglio

Le località più cercate per il cognome Giglio