Origine del cognome

Sei curioso di sapere qual è l'origine del tuo cognome? Vorresti scoprire come e quanto è diffuso in Italia? Consulta l'archivio di PagineBianche e cerca tutte le curiosità sul tuo cognome e quello dei tuoi amici.
Origine del cognome ferro
Vi sono cognomi italiani, come Ferro, che sono tipici di zone estremamente lontane tra loro, probabilmente perché i ceppi di origine sono diversi. Infatti la regione in cui è più frequente è il Veneto, seguito subito dopo dalla Sicilia, ma la sua presenza è molto alta anche in Piemonte e Lombardia, anche a causa della forte emigrazione dei veneti nel XX secolo. Si tratta comunque di un cognome panitaliano tenendo conto anche delle sue diverse variazioni Ferri e Ferrini.

L'origine del cognome può essere dovuta ad almeno due cause. Innanzitutto si può far risalire al mestiere del capostipite, un fabbro, cioè un lavoratore del ferro e tale professione nei tempi passati era molto diffusa in tutti gli angoli della penisola. Ma significato e origini sono probabilmente legati anche a un nome di battesimo molto in uso nel medioevo, quello di Ferro, che veniva posto ai bambini come segno benaugurante per fare in modo che essi avessero buona salute. D'altra parte in quel periodo si era affermata la consuetudine di imporre ai figli nomi di minerali e metalli come Diamante, Rubino, Argento ecc.
La storia del nome affonda dunque le sue radici nel medioevo e indica la particolare professione del capostipite o fa riferimento al suo nome. Si tratta dunque di un etimologia semplice che viene direttamente dal latino Ferrum.

Per quel che concerne invece l'araldica dei cognomi sono molto numerosi anche i Ferro dalle origini nobiliari, presenti soprattutto nel Veneto, la maggior parte di queste famiglie però non sono imparentate tra loro.

Visualizza su mappa la distribuzione del cognome ferro

Le località più cercate per il cognome Ferro