Origine del cognome

Sei curioso di sapere qual è l'origine del tuo cognome? Vorresti scoprire come e quanto è diffuso in Italia? Consulta l'archivio di PagineBianche e cerca tutte le curiosità sul tuo cognome e quello dei tuoi amici.
Origine del cognome olivieri
Il significato e le origini del cognome Olivieri, come per molti cognomi italiani, derivano da un nome che rappresenta il mestiere di appartenenza della famiglia, in questo caso quello dei raccoglitori di olive. L'etimologia del cognome è riconducibili al nome Oliviero, molto diffuso in Europa nel Medioevo per via all'epica cavalleresca: nella Chanson de Roland appare infatti il nome si Oliviero, si tratta del consigliere e amico di Orlando.

L'origine del cognome in Italia risale al 1400, precisamente a Mombasiglio, dove i fratelli Oliverius sono menzionati in un atto della città.

La variante Olivari presenta ceppi nel bresciano e in provincia di Genova, Oliveri in Sicilia e in Liguria, mentre Oliviero in Calabria.

I colori dell'araldica dei cognomi Olivieri sono generalmente accesi. Punto comune degli stemmi delle famiglie Olivieri è l'olivo, sempre colorato di verde.

Nonostante la storia del nome ci insegni che Olivieri viene da ceppi sparsi un po' in tutto il territorio, questo è un cognome al giorno d'oggi diffuso in Italia più al centro e al nord. Lazio, Veneto e Liguria sono le regioni che presentano una maggior densità del cognome, mentre le isole e le regioni più piccole, come la Valle D'Aosta o il Friuli Venezia Giulia, presentano uno scarso insediamento degli Olivieri.

Visualizza su mappa la distribuzione del cognome olivieri

Le località più cercate per il cognome Olivieri