Origine del cognome

Sei curioso di sapere qual è l'origine del tuo cognome? Vorresti scoprire come e quanto è diffuso in Italia? Consulta l'archivio di PagineBianche e cerca tutte le curiosità sul tuo cognome e quello dei tuoi amici.
Origine del cognome meloni
Il significato e le origini del cognome Meloni sono abbastanza semplici da intuire. L'origine del cognome Meloni, con la sua variante Melone, per quanto riguarda l'etimologia è legata sicuramente al nome del frutto melone derivato dal tardo latino melonis. È abbastanza diffuso in tutta Italia, con un ceppo sardo della variante Melone. Meloni, al di fuori della Sardegna, ha la sua massima diffusione nel Lazio, in Lombardia e in Toscana e compare al numero 137 nella classifica dei cognomi italiani.

Dal 1250 al 1500 famiglie con questo cognome erano fra quelle autorizzate a compiere traffici commerciali nella Repubblica di Genova. Della storia del nome si ritrovano inoltre delle tracce che risalgono al 1400 a Pozzomaggiore (SS), dove un tale Melone aveva un feudo. A Ghedi (BS) si ha notizia di un atto di donazione attraverso il quale un certo Luigi Meloni nato nel 1530 veniva adottato dal nobile Ottaviano Gaifami, divenendo suo erede.

Per quanto riguarda l'araldica dei cognomi, nel 1700 si ha notizia dell'esistenza di una casata Meloni da Cagliari, Mamoiada e Santulussurgiu, facente parte della nobiltà sarda. Il titolo nobiliare fu concesso alla famiglia nel 1713 dalla regina Isabella, reggente il trono per Filippo V, re di Spagna.

Visualizza su mappa la distribuzione del cognome meloni