Origine del cognome

Sei curioso di sapere qual è l'origine del tuo cognome? Vorresti scoprire come e quanto è diffuso in Italia? Consulta l'archivio di PagineBianche e cerca tutte le curiosità sul tuo cognome e quello dei tuoi amici.
Origine del cognome fumagalli
I Fumagalli rappresentano tra i cognomi italiani, la storia della nostra penisola e sono tra le più prestigiose e importanti famiglie italiane. Secondo alcune fonti storiche, Fumagalli è un cognome formato essenzialmente dall'insieme di due parole di antichissima origine lombarda "fuma" e "gal". Letteralmente significa "ladro di polli" o "colui che ruba i polli".

L'origine del cognome è ancora non del tutto nota, ma si pensa che inizialmente abbia avuto funzione di soprannome dispregiativo. Infatti venivano così chiamate alcune persone che erano abili a rubare dalle fattorie galli e galline. La classica e più conosciuta storia del nome, da cui prende spunto anche l'etimologia, vuole che in passato i "Fumagalli" erano persone che si dedicavano al furto di ovini, essenzialmente galli, tramite affumicamento del pollaio utilizzando direttamente sostanze come zolfo o alcuni composti realizzati con un mix di foglie umide, piccoli tronchetti e frutti secchi. La combustione di questi prodotti produceva fumo, che, entrando nel pollaio, stordiva gli animali impedendo così che questi potessero starnazzare richiamando l'attenzione di qualche cane o animale da guardia, o addirittura del padrone. Tuttora il significato e le origini del cognome Fumagalli è ancora avvolto nel mistero, ma questa sembra essere la teoria più importante e apprezzata.

Lo studio dell'araldica dei cognomi descrive lo stemma della famiglia Fumagalli come ricco di fascino e interesse. Nello scudo dei Fumagalli è presente un grande castello medievale azzurro con due torri molto alte. Su una torre è presente una fenice nera e sull'altra un gallo grigio, con becco rivolto proprio verso il maestoso uccello simbolo della rinascita.

Fumagalli è un cognome essenzialmente lombardo, risale al XXVIII secolo, ed è risaputo che sin dal principio a questa famiglia appartenessero importanti nobili di Milano. Le regioni italiane con il più alto numero di famiglie dal cognome Fumagalli sono Lombardia, Piemonte, Liguria e Toscana. Alcune famiglie sono presenti anche al sud o sulle isole, ma altro non sono che famiglie trasferite dal nord. In Lombardia, le provincie di Lecco, Milano e Como, sono quelle dove il cognome Fumagalli è in assoluto più presente. Altra possibile varianti del cognome presente in Italia è Fumagallo.

Visualizza su mappa la distribuzione del cognome fumagalli

Le località più cercate per il cognome Fumagalli