Di' la tua
 

Galatina

Stato

Italia

Regione

Puglia

Provincia

Lecce

CAP

73013

Prefisso

0836

Coordinate

longitudine 18.16811 - latitudine 40.175

Codice ISTAT

07502

Codice catastale

D862

L'ombelico del Salento, cos� � chiamata Galatina in quanto posta esattamente al centro del territorio salentino, fra l'altopiano delle Murge Salentine e la piana di Terra d'Otranto. Ubicata a soli 20 Km a sud di Lecce � uno dei centri pi� popolosi della Puglia meridionale. Il suo territorio comprende le frazioni di Noha, Collemeto e Santa Barbara ed ha un profilo regolare, salvo sporadiche variazioni altimetriche. Le antiche origini greche della citt� sono testimoniate gi� nel nome che potrebbe derivare da kali Athin�, ossia "la bella Atena" o "la bella citt� di Atene", simboleggiata anche nello stemma civico da una civetta. Sebbene vanti origini cos� antiche, le prime testimonianze scritte risalgono solo al 1118. Tuttavia gli studi condotti dimostrano come nel 1200 Galatina fosse un importante sito di lingua, cultura e rito greco. Ed � ancora una volta nello stemma cittadino che compare un altro pezzo di storia locale: le chiavi pontificie incrociate, che furono concesse da Papa Urbano VI tenuto prigioniero a Nocera e liberato dai galatinesi guidati dal principe Raimondello Orsini del Balzo. Successivamente alla conquista normanna dell'XI secolo, Galatina fu oggetto di contesa tra sovrani e pontefici ed agitata dalle guerre tra svevi e angioini. Nella storia successiva mancano avvenimenti di particolare rilievo, almeno fino a quando Galatina venne elevata al rango di "civitas" il 20 luglio 1793, con decreto del re di Napoli Ferdinando IV di Borbone. Galatina racchiude nelle sue mura alcuni fra i pi� mirabili esempi di barocco leccese a partire dalla chiesa dei Santi Pietro e Paolo, mentre la basilica di Santa Caterina d'Alessandria, in stile romanico pugliese, � monumento nazionale sin dal 1886. Degni di nota sono anche diversi edifici rinascimentali, tra cui i palazzi Calafilippi, Gorgoni-Nuzzo e Tafuri. La storia della citt� si intreccia saldamente alla sua economia rurale: fin dall'antichit� Galatina � un centro dedito all'agricoltura e all'allevamento. Questo suo carattere � ancora vivo soprattutto nella produzione di vino di ottima qualit�: famosi i vitigni Chardonnay e Negroamaro per cui Galatina � stata insignita del titolo di citt� del vino. Ma le aziende agricole locali sono dedite anche alla coltivazione ed al commercio ortofrutticolo, dell'olivo e di cereali. Le attivit� artigianali relative alla produzione dolciaria sono molto note e rinomate: i pasticciotti, i fruttini di pasta di mandorla, le mafalde, gli africani e gli spumoni sono solo alcune delle specialit� locali. E ad ogni bar di Galatina � attribuibile la paternit� di almeno una di queste leccornie. Fra le altre attivit� artigiane, quelle tessili e orafe sono altrettanto importanti. Non mancano nemmeno attivit� industriali nel settore delle costruzioni: a Galatina ha sede un importante cementificio ed alcune aziende dedite alla produzione di materiali per l'edilizia. Le aziende tipografiche e dell'editoria sono fra le pi� importanti del territorio salentino. Non mancano inoltre una centrale elettrica, fabbriche di mobili, mangimi, materie plastiche, giochi e giocattoli e di macchine agricole. Caratteristica la galleria commerciale con sala cinematografica posta all'interno dell'antico Teatro Tartaro, lungo una delle arterie commerciali della citt�. Da corso Porta Luce sino a Piazza Alighieri il centro cittadino � ricco di attivit� commerciali, negozi di abbigliamento ed attivit� bancarie. Hotel di lusso e b&b sono presenti sia nel centro che nella periferia della citt�. Storico il quartiere fieristico di Galatina, sede di una mostra mercato annuale, oltre che di eventi di rilevanza nazionale.