logo-ph

''Chi g'ha un mestee in man, g'ha manca maj 'n tòcch de pan': c'è Seregno e molto di più in questo proverbio dialettale intriso di saggezza contadina e di disincantato realismo. La stessa matrice urbanistica di Seregno, insieme alle corti e alla suddivisione in quartieri, rimanda a un passato rurale, di contrada, dove però non si sono mai fatti attendere cenni di vocazione al moderno. Dopo la dominazione austriaca ed entrata a far parte del Regno d'Italia, Seregno elegge il suo primo sindaco, Carlo Silva. Dopo la seconda guerra mondiale Seregno conosce il boom economico. Da realtà rurale e agro-manifatturiera la città assume la sua fisionomia moderna, in cui industria, artigianato, commercio e terziario in generale ne costituiscono i tratti dominanti. Il modello gestionale su base familiare di molte aziende di Seregno preconizzano le caratteristiche che oggi sono ampiamente riconosciute nell'intera Brianza: territorio ricco di professionalità e di eccellenze, dove le numerose case-bottega e case-laboratorio si integrano in modo sinergico e complementare con le imprese di più ampie dimensioni, in un'ottica rivolta al mercato internazionale e globalizzato. Il monumento simbolo della città di Seregno è la cosiddetta Torre del Barbarossa risalente all'epoca romanica o al più tardi alla seconda metà del XII secolo.

leggi tutto

Dettagli

Attività

Comune e servizi comunali

Altre insegne

Comune Di Seregno

Inserzione

Immagini

img-dx
AA95402340003

COMUNE DI SEREGNO

Piazza Martiri Della Liberta' 1 - 20831 Seregno (MB)
45.649449.20633
tel: 0362 2631
fax: 0362 263245
partita iva: 00698490968
img-dx