Origine del cognome

Sei curioso di sapere qual è l'origine del tuo cognome? Vorresti scoprire come e quanto è diffuso in Italia? Consulta l'archivio di PagineBianche e cerca tutte le curiosità sul tuo cognome e quello dei tuoi amici.
Origine del cognome martinelli
È diffuso in tutta Italia, ma curiosamente non se ne hanno tracce in Calabria: è il cognome Martinelli, particolarmente presente in Lombardia e Toscana. Diffuso nelle varianti di Martinella, nel verbanese e nell'udinese, e in quella di Martinello nel veneto, nel romano e nel latinese, sembra godere di questa vasta estensione grazie all'emigrazione Veneta in occasione della Bonifica Pontina.
Fra i cognomi italiani derivati da Martinelli, troviamo anche la curiosa variante ebraica Beer Martinelli, diffusa soprattutto a Livorno.

Per quanto riguarda l'origine del cognome e l'etimologia, Martinelli deriva da Martino, il quale, a sua volta, discende da Mars Martis, ovvero "sacro": dedicato al dio Marte, la storia del nome sembra rimandare, per quanto riguarda la diffusione, il significato e le origini, al santo Martino. Secondo la tradizione orale dei Martinelli, sembra che la casata goda di origini lombardo-venete, ma non vi sono documenti a supportare tale teoria: due testimonianze importanti sono la casata Martinelli lombarda, originaria di Bergamo, e quella veneta, originaria di Padova, la quale fu ascritta, nel 1795, al nobile consiglio patavino. È presente però un'altra famiglia Martinelli, originaria di Mola (BA), spostatasi poi a Monopoli (BA) intorno al 1500.

L'araldica dei cognomi Martinelli, e dei suoi derivati, ha rimandi alla nobiltà, in ogni suo ceppo e sfumatura.

Visualizza su mappa la distribuzione del cognome martinelli

Le località più cercate per il cognome Martinelli